Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Celebrazione della settima edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo in Ghana

Data:

17/11/2022


Celebrazione della settima edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo in Ghana

La settima edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo è stata celebrata in Ghana, con gli eventi dal titolo “Gusto Italiano- Italian Taste”, il 15 novembre, presso la Residenza dell’Ambasciatrice italiana, ed “Italian Street Food Festival”, il 16 novembre, presso l’albergo Labadi Beach. Tali eventi sono stati organizzati dall'Ambasciata d'Italia ad Accra e dal locale Ufficio ICE, allo scopo di promuovere le eccellenze italiane della produzione viticola e della filiera agroalimentare. La serata di apertura ha registrato un forte interesse da parte delle Istituzioni ghanesi in quanto hanno partecipato il Ministro dei Lavori Pubblici e dell’Edilizia, On. Francis Asenso-Boakye, il Vice Ministro degli Esteri e dell’Integrazione regionale, On. Thomas Mbomba, i Vice Ministri del Commercio e dell’Industria, On. Herbert Krapa ed On. Dokua Asiemah-Adjei, nonché il Vice Ministro del Turismo, della Cultura e delle Arti creative, On. Mark Okraku-Mantey.

L’Ambasciatrice d’Italia ad Accra, Daniela d’Orlandi, ha messo in luce la ricchezza e varietà del patrimonio enogastronomico italiano, all’insegna della convivialità, della sostenibilità alimentare e dell'innovazione, e ha colto l'occasione per promuovere la candidatura di Roma ad ospitare l’Esposizione Universale nel 2030. Il Direttore dell’Ufficio ICE di Accra, Alessandro Gerbino, ha evidenziato la leadership mondiale dell’Italia nella produzione e nell'esportazione di vino e la varietà della produzione delle regioni italiane.

È seguita una degustazione di alcuni tra i più rinomati vini italiani, in collaborazione con i principali importatori di vino italiano in Ghana e diverse cantine italiane provenienti da Emilia Romagna, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Veneto: dal Brunello di Montalcino al Barolo e al Barbaresco, dall'Amarone della Valpolicella al Negroamaro Salento, dal Monte Tondo al Verdicchio dei Castelli di Jesi. Gli chef Pietro Elia Bulgari e Carmelo Maurizio Sapone hanno inoltre deliziato il palato dei commensali, insieme ad alcuni chef locali. In totale 15 partner dei settori del vino, della ristorazione e dell’ospitalità hanno contribuito agli eventi.

Hanno partecipato alla settimana della cucina in Ghana noti imprenditori ghanesi ed italiani, esponenti della società e delle Autorità locali, Ambasciatori e numerosi rappresentanti dei media, dalla carta stampata alle TV e agli influencer locali, contribuendo ad estendere la portata del messaggio promozionale ad una platea ancora più ampia.

italian cuisine week 434


319